Mezzo secolo di storia, l’Avis di Manciano cresce e si prepara ai festeggiamenti

L’Avis di Manciano, lo scorso 11 marzo, ha rinnovato le cariche del Consiglio che attualmente prevede una formazione di 11 membri anziché 13, come nei precedenti mandati, riduzione dovuta al distaccamento con la sezione di Marsiliana, Vallerana, Sant’Andrea avvenuta lo scorso anno. Le nuove elezioni vedono riconfermati 8 consiglieri del vecchio mandato e l’entrata di 3 nuovi membri: Bardelli Alessandro, De Angelis Enrico e Gabrielli Leonardo. Le nuove cariche sono: Sirio Sabatini, presidente; Massimo Maruccia, vicepresidente; Veronica Mosci, segretario; Marco Cencini, tesoriere; Vanni Menichetti, magazziniere; Giulia Morini, gestione rapporti con le scuole e giovani; Leonardo Gabrielli, delega alla Consulta del sociale; tra i consiglieri: Roberto Teti, Paolo Biagetti, Alessandro Bardelli, Enrico De Angelis. “L’assemblea dell’11 marzo, presieduta da Sirio Sabatini con il vicepresidente provinciale Mauro Ravagni – spiegano dall’Avis - ha visto la presenza di un buon numero di partecipanti, che hanno dato vita ad un sano dibattito, fra cui il sindaco Marco Galli, l’assessore al Sociale Fiorenzo Dionisi, il presidente della Confraternita di Misericordia Santarelli, il presidente della Banca Tema Vincio, il presidente della Pro Loco Cancemi, il presidente della Consulta per il Sociale Tomassoli. Durante l’incontro è stato illustrato l’andamento dei centri di raccolta e dell’Avis stessa dell’ultimo quadriennio, sono stati letti e approvati i bilanci e successivamente fatte le elezioni e relativi spogli. Molti sono stati gli argomenti di discussione che hanno rivelato quanto questi ultimi anni siano stati positivi per l’andamento dell’associazione. Iniziando con le donazioni, obiettivo primario dell’Avis, che è stato più che positivo in particolare grazie alla presenza di molti nuovi giovani. Ottima la collaborazione con le altre realtà del paese, il grande coinvolgimento di questa speciale associazione quale Avis Manciano a tutti gli eventi che vengono svolti nel paese, tra i tanti, Manciano Street Music Festival, Cartoon Village, Festa delle cantine è stato possibile grazie alla collaborazione con la pro loco, il comitato Bottai, la Consulta dei giovani ed in particolare con la Consulta per il sociale. Con quest’ultima infatti c’è stato un impegno particolare da parte dell’Avis che ha sottoscritto il progetto ‘Mensa solidale’, circa 2 anni fa, ideato e gestito con tenacia dal presidente della Consulta del sociale, Tomassoli Cinzia presente all’assemblea, che ha pubblicamente ringraziato l’Avis per l'impegno, la dedizione e l’appoggio di questi anni. Non ultimo il progetto con gli istituti superiori del paese portato avanti dal consigliere Morini per promuovere la donazione e la conoscenza tra i più giovani. Ci sono state anche molte difficoltà – continuano dall’Avis di Manciano - come spesso succede ma l’obiettivo di questo 2017 è la festa per il 50esimo anniversario che avverrà a luglio con la consueta premiazione dei donatori. L’intero Consiglio, - conclude L’Avis - ringrazia tutte le persone che nell’arco dell’anno dedicano parte del loro tempo ad una buona causa, in particolare la dottoressa Tosca Corti e il personale sanitario sempre estremamente disponibile, la segretaria di sezione Lucia Manini, tutti i presenti volontari alla sagra che consente all’associazione di sostenere le spese di gestione dell’anno e i consiglieri. E infine, ma non certo per importanza, a tutti i donatori, colonne portanti di questo grande lavoro”.