“Cantine virtuose”: la Cantina D’Annata differenzia più e meglio

E’ stata premiata la cantina che ha differenziato di più e meglio nell’ambito del progetto “Cantina virtuosa”, voluto fortemente dall’amministrazione comunale di Manciano, in occasione della Festa delle Cantine 2018, che si è svolta dal 7 al 9 settembre. Ogni cantina si è impegnata a stoccare la maggior quantità di rifiuti differenziandoli in “multimateriale VPL” e “carta e cartone” durante la tre giorni che ha visto protagonista il vino a Manciano. Il “meccanismo di premialità” ha tenuto conto della quantità di contenitori (sacchi, bidoni) in cui sono stati stoccati i rifiuti. “Tutte le nove cantine – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Manciano, Daniela Vignali – si sono impegnata affinché i rifiuti venissero differenziati bene. Infatti, a tutti è stato conferito un attestato per riconoscere il grande lavoro che è stato fatto da tutti i volontari. Ma il premio è andato alla Cantina D’Annata che si è distinta in quantità e qualità del rifiuto a cui il Comune ha assegnato una targa. E’ stato un vero e proprio lavoro per i volontari delle cantine che si sono impegnati non solo nella riuscita della festa, ormai punto di riferimento del folklore mancianese ma anche a rendere l’evento sostenibile dal punto di vista ambientale. Questo è solo l’inizio di un progetto che il prossimo anno sarà strutturato e studiato ancora meglio. Lo scopo è quello di festeggiare sì ma con un occhio di riguardo al territorio in cui viviamo”.