Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Affluenza e risultati referendum domenica 17 aprile 2016

COMUNE DI MANCIANO
Ufficio Elettorale Comunale
               
               
REFERENDUM POPOLARE
17 APRILE 2016
               
Affluenza al voto - ore 23 (definitivi)
               
Sezione ELETTORI VOTANTI
maschi femmine totale maschi femmine totale %
1 250 261 511 77 73 150 29,35
2 337 385 722 100 113 213 29,50
3 406 413 819 102 122 224 27,35
4 311 379 690 80 94 174 25,22
5 258 259 517 53 54 107 20,70
6 358 393 751 72 80 152 20,24
7 86 89 175 25 32 57 32,57
8 280 273 553 73 82 155 28,03
9 180 203 383 47 51 98 25,59
10 31 40 71 13 15 28 39,44
11 110 128 238 29 32 61 25,63
12 97 102 199 24 25 49 24,62
TOTALE 2704 2925 5629 695 773 1468 26,08
                   
COMUNE DI MANCIANO
Ufficio Elettorale Comunale
                   
                   
REFERENDUM POPOLARE
17 APRILE 2016
                   
Risultati
                   
Sezione SI % NO % totale votanti contestati non assegnati bianche nulle totale elettori
1 118 80,27 29 19,73 147 0 1 2 511
2 176 83,41 35 16,59 211 0 0 2 722
3 190 85,20 33 14,80 223 0 1 0 819
4 142 85,03 25 14,97 167 0 3 4 690
5 87 81,31 20 18,69 107 0 0 0 517
6 116 76,32 36 23,68 152 0 0 0 751
7 54 94,74 3 5,26 57 0 0 0 175
8 121 81,76 27 18,24 148 0 2 5 553
9 70 72,92 26 27,08 96 0 2 0 383
10 21 75,00 7 25,00 28 0 0 0 71
11 43 71,67 17 28,33 60 0 0 1 238
12 36 83,72 7 16,28 43 0 3 3 199
TOTALE 1174 81,58 265 18,42 1439 0 12 17 5629

 

 

Affluenza e risultati referendum domenica 17 aprile 2016

COMUNE DI MANCIANO
Ufficio Elettorale Comunale
               
               
REFERENDUM POPOLARE
17 APRILE 2016
               
Affluenza al voto - ore 23 (definitivi)
               
Sezione ELETTORI VOTANTI
maschi femmine totale maschi femmine totale %
1 250 261 511 77 73 150 29,35
2 337 385 722 100 113 213 29,50
3 406 413 819 102 122 224 27,35
4 311 379 690 80 94 174 25,22
5 258 259 517 53 54 107 20,70
6 358 393 751 72 80 152 20,24
7 86 89 175 25 32 57 32,57
8 280 273 553 73 82 155 28,03
9 180 203 383 47 51 98 25,59
10 31 40 71 13 15 28 39,44
11 110 128 238 29 32 61 25,63
12 97 102 199 24 25 49 24,62
TOTALE 2704 2925 5629 695 773 1468 26,08
                   
COMUNE DI MANCIANO
Ufficio Elettorale Comunale
                   
                   
REFERENDUM POPOLARE
17 APRILE 2016
                   
Risultati
                   
Sezione SI % NO % totale votanti contestati non assegnati bianche nulle totale elettori
1 118 80,27 29 19,73 147 0 1 2 511
2 176 83,41 35 16,59 211 0 0 2 722
3 190 85,20 33 14,80 223 0 1 0 819
4 142 85,03 25 14,97 167 0 3 4 690
5 87 81,31 20 18,69 107 0 0 0 517
6 116 76,32 36 23,68 152 0 0 0 751
7 54 94,74 3 5,26 57 0 0 0 175
8 121 81,76 27 18,24 148 0 2 5 553
9 70 72,92 26 27,08 96 0 2 0 383
10 21 75,00 7 25,00 28 0 0 0 71
11 43 71,67 17 28,33 60 0 0 1 238
12 36 83,72 7 16,28 43 0 3 3 199
TOTALE 1174 81,58 265 18,42 1439 0 12 17 5629

 

 

Presentazione della rete dei sentieri in Maremma

Turismo sostenibile come strategia per lo sviluppo turistico della Maremma. E’ per questo che sabato 16 aprile, alle ore 17.30, in occasione del primo festival nazionale “Maremma coast to coast”, è in programma al Nuovo cinema di Manciano, un convegno ad hoc sui temi del turismo sostenibile e dell’escursionismo. L’amministrazione comunale di Manciano sta lavorando da tempo sulla rete dei sentieri, per dare vita alla creazione fisica di percorsi e tracciati, con l’obiettivo di estendere sempre più la rete escursionistica di questo territorio. Oltre agli attuali percorsi comunali, l’assessorato al Turismo, attraverso uno studio approfondito delle mappe catastali, ha tracciato l’anello di Saturnia che unisce cascate, via Clodia, Porta romana, Puntone e Caldine. Via Clodia, per la quale la Regione ha stanziato delle risorse per il tratto che interessa la nostra provincia (da Sorano a Roselle), anche in previsione della sistemazione del guado del fiume Albegna e di altri punti critici. Per quanto riguarda la Via del Sale, l’amministrazione di Manciano ha coinvolto gli altri Comuni limitrofi (Monte Argentario, Capalbio, Manciano, Sorano, Santa Fiora ed Arcidosso), per collegare la vetta dell’Amiata al mare dell’Argentario. In ultimo, il Comune di Manciano ha lavorato sul Coast to Coast, ovvero un tracciato complessivo che va dall’Adriatico al Tirreno, un percorso che darà grande visibilità al territorio anche grazie al primo raduno nazionale “Maremma coast to coast”, che si svolgerà dal 15 al 17 aprile. “Questi tracciati – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti – rappresentano il punto di partenza su cui lavorare per far fare al nostro territorio quel salto di qualità che merita. La rete dei sentieri, che presenteremo sabato al convegno, è il punto da cui partire per poi estenderci fuori dai confini provinciali. Resta, infatti, da sviluppare il collegamento con Vulci e questo sarà lo step successivo. Per tutti questi percorsi sono in produzione una cartellonistica adeguata e mappe tecniche, che andranno a costituire un importante prodotto su cui implementare il nostro piano promozionale”. “Questo progetto – commenta il sindaco di Manciano, Marco Galli – è unico nel suo genere. Quello che sta facendo la nostra amministrazione comunale, per promuovere il turismo sostenibile e per incentivare il visitatore a conoscere il nostro territorio, è un’azione importante e fondamentale per la crescita dell’economia a Manciano e in tutta la Maremma. Strutture ricettive, ristoratori, commercianti ma anche aziende agricole avranno grandi benefici dall’attuazione di questo nuovo progetto, tutto made in Manciano”.    

La rete dei sentieri oggi è realtà: 200 chilometri che collegano borghi e siti di interesse turistico

“Ieri è stata una di quelle giornate straordinarie, che ti danno l’energia per lavorare. In un cinema gremito è stata presentata la nostra rete di sentieri. Oltre 200 chilometri che collegano tutti i borghi e i siti di interesse turistico. La presenza di Simone Frignani che ci ha raccontato il Coast to Coast e di Luciano Morini con cui abbiamo siglato un patto di amicizia hanno reso ancor più speciale il convegno”. Sono queste le parole dell’assessore al Turismo del Comune di Manciano Giulio Detti, impegnato a lavorare sul potenziamento del turismo sostenibile e dell’escursionismo in Maremma. “Stiamo lavorando molto per lo sviluppo turistico del nostro territorio – continua Detti. La progettualità della sentieristica è una delle più importanti perché ci permette di intercettare nuovi flussi, soprattutto stranieri. Abbiamo realizzato oltre 200 chilometri di percorsi che collegano tutte le frazioni e siti di interesse turistico del territorio comunale, dando informazioni e suggerendo tracciati per raggiungere quelli fuori comune. Grande attenzione l’abbiamo messa anche nella scelta dello strumento web di rappresentazione dei percorsi, con cui si può interagire e scaricare mappe. Adesso si aprono nuovi scenari e nuovi progetti, come ad esempio il percorso vetta-mare, da portare avanti in modo sinergico con altri enti. Il futuro del nostro territorio, passa dalla capacità di collaborare e di sviluppare il turismo sostenibile. Mi auguro che su questo tema ci sia massima convergenza di energie. La sala gremita per la presentazione di ieri è un segno tangibile della grande sensibilità della cittadinanza”. Sulla stessa linea si pone il sindaco di Manciano Marco Galli il quale spiega che “la sinergia interterritoriale è la forza economica e politica su cui un comune come il nostro deve puntare. Il turismo è il comparto tra i più importanti in Maremma e con le giuste azione deve fare da traino per tutta l’economia della provincia”. “Abbiamo accolto con piacere – parla l’assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Nocera Umbra, Luciano Morini - l’invito giunto dall’amministrazione comunale di Manciano attraverso l’assessore Detti a partecipare a questo bellissimo festival. Il protocollo d’intesa che abbiamo firmato per la promozione reciproca dei territori è coerente  con le caratteristiche dei nostri comuni, a cominciare dalle preziose risorse ambientali di cui dispongono. Manciano è una realtà importante del turismo slow e Nocera Umbra che sta finalmente uscendo dal terremoto, potrà sicuramente trarre vantaggio da questo legame. Oggi siamo legati anche dal bellissimo itinerario Italia Coast to Coast di cui la tappa Nocera Assisi è la più significativa sotto il profilo spirituale, in quanto si snoda lungo il percorso che riportò San Francesco morente nella sua città natale”. “Un’esperienza meravigliosa – afferma l’autore di Italia coast to coast, Simone Frignani – quella di potenziare la Maremma, collegandola al resto di Italia. Progetti come questi rendono un territorio più appetibile sotto ogni punto di vista. Il primo raduno nazionale dei coaster qui in Maremma è già un successo”. “Vorrei ringraziare – chiude Detti – tutte le persone che ci hanno aiutato a realizzare un progetto che ci darà una marcia in più. Menzione speciale anche sindaco e assessore del Comune di Sorano che ieri hanno accolto al meglio il passaggio dei coaster. Il lavoro da fare è ancora tanto ma con questa passione possiamo smuovere le montagne”.

Attacchi alle greggi, Galli: “I predatori non sono compatibili con il nostro ambiente e con la nostra economia. Vanno allontanati dal territorio”

In riferimento agli attacchi alle greggi avvenuti giovedì e venerdì scorso e nella giornata di oggi, il sindaco di Manciano Marco Galli interviene sulla questione delicata e insostenibile ai danni delle aziende agricole e degli allevatori. “Oggi all’azienda agricola di Nicola Sensi a San Martino sul Fiora – spiega Galli – è avvenuto l’ennesimo attacco dei predatori ad un gregge di ovini. Stessa cosa era successa giovedì sempre al Sensi e venerdì all’allevatore Carmelo Masala. La situazione è diventata veramente insostenibile. Un intero settore economico del nostro territorio rischia di scomparire mettendo in crisi un’intera comunità. Questi animali ibridi, o lupi che siano, non sono compatibili con il nostro ambiente e con la nostra economia e vanno allontanati dal territorio. Ad oggi, secondo la legge, non è possibile l’abbattimento degli animali ma solo con questa soluzione potremmo cercare di risolvere il problema. Come sindaco del Comune di Manciano, uno dei comuni più colpiti dalle predazioni, promuoverò una raccolta di firme a sostegno della categoria degli allevatori e coinvolgerò tutte le associazioni di categoria e tutte le forze politiche presenti nel territorio. Una battaglia di tutti senza colore politico. Queste firme, che mi auguro siano moltissime e apposte da tantissimi cittadini, verranno poi inviate al Ministero e alla Comunità economica europea. Tutti insieme dobbiamo sostenere un settore fondamentale per la nostra economia. Il problema è di tutti e non solo dei pastori.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    114