Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Servizio di soccorso notturno, Giorgi: “Un enorme passo avanti per la nostra comunità”

“I visori notturni che permettono all’elicottero del 118 di atterrare di notte, anche su superfici non illuminate come sui campi sportivi di Manciano e Marsiliana sono una grande rivoluzione per il nostro territorio”. Queste le parole di Luca Giorgi, consigliere delegato alla Sanità e alla Protezione civile del Comune di Manciano, sull’entrata in funzione del nuovo servizio Nvg (Night Vision Googles) che permetterà all’elicottero Pegaso di intervenire autonomamente di notte su aree non illuminate. “I campi sportivi di Manciano e Marsiliana – continua Giorgi - sono abilitati ed operativi per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso 118 Pegaso 2 fornito di tecnologia Ngv. Al momento sono i primi due campi del nostro comune che potranno far atterrare in caso di necessità l’elisoccorso durante le ore notturne, consentendo un più rapido ed efficace soccorso sanitario ai cittadini. Nei prossimi mesi sarà la volta di Saturnia, San Martino sul Fiora, Montemerano e Poggio Murella, affinché la copertura del soccorso aereo possa essere estesa a tutta la cittadinanza del nostro comune. Un obiettivo importante raggiunto grazie a un proficuo lavoro svolto dalla nostra amministrazione fin da subito il suo insediamento ed in piena sintonia e sinergia con la Asl Sud Est Toscana che tramite le figure del dottor Stefano Barbadori (responsabile eli base di Grosseto) e Alessandro Valduga (capo area Toscana di Babcock Italia), che ringrazio entrambi personalmente per la disponibilità dimostrata, ha permesso il raggiungimento di questo importante obiettivo che, di fatto ad oggi, si concretizza con la possibilità di usufruire anche durante la notte di questo prezioso servizio di soccorso, importantissimo per la nostra comunità”. “Abbiamo lavorato fin da subito - commenta il sindaco di Manciano Mirco Morini – per ottenere il servizio di soccorso notturno nel nostro territorio nelle aree non illuminate, visto la mancanza di una piazzola dove poter far atterrare l’elicottero durante le ore notturne. Pegaso, con il nuovo dispositivo Nvg, interverrà nel nostro comune e nelle frazioni lontane dall’ospedale di Grosseto e di Siena nel più breve tempo possibile e 24 ore su 24. Questo importante obiettivo era previsto nel nostro programma elettorale e siamo riusciti a raggiungerlo grazie all’Asl Sud Est Toscana”. 

Concerto natalizio Morellino Classico a Manciano

Venerdì 29 dicembre alle ore 18.30 al castello aldobrandesco di Manciano è in programma il concerto natalizio della migliore gioventù musicale toscana, inserito nel calendario della settima edizione del festival internazionale di Scansano, Morellino Classica, per la direzione artistica di Pietro Bonfilio. A Manciano si esibiranno Chiara Superbo al flauto, Francesco Bertini al vibrafono, xilofono e marimba con la partecipazione di Matteo Romoli ed interpreteranno le musiche di Bach, Debussy, Varese, Glentworth, Friedman, Wiener, Hatch, Bizet, Korsakoff, Bacalov. Il concerto è dedicato alla memoria del grande compositore Luis Bacalov che è stato membro del comitato d’onore del festival fin dalla prima edizione. Al termine del concerto è previsto un brindisi di auguri al nuovo anno con i vini del Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano e con i panettoni della pasticceria Corsini. Ingresso libero. 

CAMILLO: PRESENTATA INTERROGAZIONE SCRITTA AL SINDACO SULLA MANCATA FORMAZIONE DELLA CONSULTA PER IL SOCIALE

Come ex vice-sindaco del Comune di Manciano, rivendico con orgoglio il lavoro
svolto dalla precedente amministrazione che ha restaurato i locali dell’ex mattatoio e
stabilito un protocollo con la Consulta per il Sociale, allora in essere, per l’utilizzo a
scopi sociali dei locali stessi; sottolineo anche l’ottimo lavoro svolto dalla Consulta
durante la passata amministrazione ed in particolare quello dell’allora presidente
Cinzia Tomassoli, con attivazione di nuovi percorsi a sostegno delle fasce più deboli,
tra tutti quello del recupero di cibo dalle mense scolastiche.
Come attuale Consigliere Comunale di opposizione, durante l’ultimo Consiglio
Comunale , ho richiesto all’Assessore alle politiche Sociali i motivi per cui la Consulta
del Sociale, il cui funzionamento è normato da apposito regolamento approvato in
Consiglio nel 2005, non fosse ancora stata riunita per stabilire le Associazioni che ne
faranno parte e per procedere alle elezioni delle cariche previste, in considerazione
del fatto che il regolamento citato sancisce che ogni Consulta rimane in carica per i
cinque anni di ogni mandato amministrativo. Preso atto della volontà espressa dal
Sindaco di non rispondermi a tale quesito, ho provveduto a presentare, nelle more
del Testo Unico degli Enti Locali, interrogazione scritta, dove, tra l’altro, esprimevo
preoccupazione per la mancanza di una normativa e di un responsabile nella
gestione dei locali dell’ex mattatoio e per il mancato lavoro di partecipazione insito
nelle riunioni della consulta, sottolineando come l’assenza della stessa provoca
inevitabilmente l’impossibilità di dare continuità ai progetti in essere, tra tutti il
recupero di cibo dalle mense scolastiche che non è ripartito come ogni anno
all’apertura delle mense stesse.
Dall’ articolo apparso sulla stampa dell’ ex Presidente della Consulta per il Sociale,
apprendo che il Sindaco Morini le ha conferito incarico di “traghettare” gli organi
della consulta fino a nuove elezioni, e che allo studio della ex Presidente c’è
l’elaborazione di un nuovo regolamento; le regole democratiche del funzionamento
di un Amministrazione Comunale indicherebbero che tali decisioni vengano prese
attraverso delibera di indirizzo di Giunta, in modo che i cittadini interessati e i
Consiglieri Comunali possano prenderne atto: i tempi per l’approvazione di un nuovo
regolamento sono lunghi, considerando i passaggi stabiliti dalla normativa in
Commissione Affari Istituzionali e l’approvazione in Consiglio Comunale.
 
 
Avendo appreso dalle numerose associazioni di volontariato presenti nel territorio
le quali, lontane dai clamori, lavorano quotidianamente su varie tematiche sociali
che l’ultima convocazione di una riunione della consulta risale al 19/12/2016,
auspico che il Sindaco e l’attuale maggioranza vogliano rapidamente convocare le
Associazioni interessate e ricostituire la Consulta nella sua interezza, poiché
l’assemblea della stessa rimane l’organo più titolato a dare indicazioni sul nuovo
regolamento, prima che questo passi al vaglio degli organi tecnici e politici del nostro
Comune.
Antonio Camillo

Rifiuti, cambiano i giorni di raccolta durante le festività natalizie

In vista del prossimo periodo di festività natalizie e in virtù di quanto concordato con il gestore del servizio integrato di gestione rifiuti, Sei Toscana, gli uffici Ambiente del Comune di Manciano comunicano alla cittadinanza le seguenti variazioni dei servizi erogati nei giorni festivi. Domenica 24 dicembre verranno anticipati i seguenti servizi (previsti per lunedì 25 dicembre): raccolta stradale della carta (cassonetti grandi, 3200 litri) in tutto il territorio comunale. Lunedì 25 dicembre verranno svolti i seguenti servizi: raccolta stradale frazione indifferenziata (cassonetti grandi, 3200 litri) nella zona sud del territorio comunale; raccolta stradale frazione indifferenziata (cassonetti piccoli, 1100 litri) in tutto il territorio comunale); raccolta stradale frazione indifferenziata (bidoni grandi, 360 litri) nei centri abitati di Manciano, Montemerano e Poderi di Montemerano e infine raccolta stradale dedicata ad utenze non domestiche frazione per multimateriale (vpl, vetro, plastica, lattine, bidoni 360 litri. Martedì 26 dicembre verranno svolti regolarmene tutti i servizi, tranne la raccolta stradale frazione indifferenziata (bidoni grandi, 360 litri) nei centri abitati di Manciano, Montemerano e Poderi di Montemerano. Domenica 31 dicembre verranno anticipati i seguenti servizi (previsti per il lunedì 1 gennaio): raccolta stradale frazione indifferenziata (cassonetti grandi, 3200 litri) nella zona sud del territorio comunale; raccolta stradale indifferenziata (cassonetti piccoli, 1100 litri) in tutto il territorio comunale; raccolta stradale frazione indifferenziata bidoni grandi, 360 litri) nei centri abitati di Manciano, Montemerano e Poderi di Montemerano e raccolta stradale dedicata ad utenze non domestiche per multimateriale (vpl, vetro, plastica, lattine, bidoni 360 litri) in tutta l’area  di riferimento); raccolta stradale della carta (cassonetti grandi, 3200 litri) in tutto il territorio comunale. Sabato 6 gennaio 2018 verranno regolarmente svolti i servizi previsti per il giorno settimanale di riferimento, ovvero raccolta stradale dell’indifferenziata (cassonetti grandi, 3200 litri) in tutto il territorio comunale, raccolta stradale frazione indifferenziata (cassonetti piccoli, 1100 litri) in tutto il territorio comunale; raccolta stradale frazione indifferenziata (bidoni grandi, 360 litri) nei centri abitati di Manciano, Montemerano e Poderi di Montemerano; raccolta stradale dedicata ad utenze non domestiche per la carta sfusa,  in tutta l’area di riferimento. In questi giorni, il centro di raccolta Ecocentro in località San Giovanni rimarrà chiuso. Per ogni eventuale segnalazione, chiarimento o necessità in merito, è possibile contattare il servizio Ambiente e Agricoltura del Comune di Manciano allo 0564/625331, fax: 0564/620496, email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Oppure gli uffici di Sei Toscana al numero verde 800127484, email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consulta per il sociale, Tomassoli: “Non servono i titoli per fare qualcosa di buono in questo paese, basta onestà e buona volontà”

Durante il Consiglio comunale del 30 novembre, il gruppo di minoranza è intervenuto affermando che l’attuale presidente della Consulta per il sociale di Manciano, Cinzia Tomassoli, non aveva titolo per salire sul palco, in qualità di presidente, durante la manifestazione tenutasi al Nuovo Cinema Moderno in occasione della giornata contro la violenza di genere. Questo perché i termini del mandato erano scaduti e la Consulta avrebbe dovuto già aver eletto un nuovo presidente. Cinzia Tomassoli risponde: “Sono salita su quel palco soltanto per ringraziare tutte le persone che avevano partecipato alla manifestazione, in particolare l’amministrazione che era presente e le associazioni sportive Happy Time, Ginnastica Mancianese e Fit’n Dance per aver accettato la nostra proposta, collaborando insieme per la prima volta alla realizzazione di un flash mob svoltosi durante la serata. La Consulta è un organo che non deve essere oggetto di scontro politico tra minoranza e maggioranza in Consiglio comunale. La strumentalizzazione politica della Consulta svierebbe le finalità per le quali è stata creata: fare emergere le problematiche sociali nel territorio, sostenere le fasce deboli con iniziative concrete e proporre soluzioni ai problemi. Sono stata incaricata dalla nuova amministrazione di traghettare gli organi delle Consulte fino a nuove elezioni; in questi mesi, infatti, abbiamo presentato richiesta per unire le due Consulte e abbiamo predisposto un nuovo regolamento, per colmare lacune e inadeguatezze di quello attualmente in vigore, che ora è al vaglio del segretario comunale, questo proprio per agevolare il lavoro dei nostri successori. Appena il regolamento sarà approvato procederemo con le elezioni delle cariche di presidente, vicepresidente e segretario. Dopo queste spiegazioni aggiungo alcune riflessioni personali. Mi rivolgo a voi, cari consiglieri di minoranza, non farò l’elenco delle progettualità realizzate e delle soluzioni che siamo riusciti a dare alle famiglie e ai cittadini in difficoltà, né mi metterò a ricordarvi che tutti i membri delle consulte si muovono per questo paese a titolo gratuito, mossi da valori come la solidarietà, il volontariato e l’amore per il proprio territorio, ma vi faccio notare che fare opposizione sui titoli da avere per stare su un palco o possedere delle chiavi di un centro aperto grazie al lavoro del volontariato sia francamente controproducente per il vostro percorso politico. Queste andrebbero ringraziate, non criticate o messe in discussione. Il entro di aggregazione ex-mattatoio è stato e rimane uno spazio condiviso ed aperto a tutti, sfido chiunque a dire il contrario. Le attività, i progetti che vengono sviluppati e attuati all’interno del centro rappresentano una risposta inestimabile per tutto il comune di Manciano e ricordo che ne posseggo le chiavi per gestire e organizzare, come richiestoci dall’amministrazione attuale e quella precedente, le entrate e le uscite di chi lo utilizza. Quello che più mi dispiace è che i membri dell’attuale minoranza potevano tranquillamente contattarmi, o partecipare alle nostre assemblea per chiedere informazioni, fare proposte, farci presenti le criticità o farci visita al centro di aggregazione. Voglio comunque tranquillizzarli – continua Tomassoli - le elezioni ci saranno al più presto, appena il regolamento sarà approvato, sperando che si presentino in tanti a proseguire e migliorare il nostro lavoro di volontariato e comunque vada ci sarò sempre, a dimostrazione che non per forza servono dei titoli per fare qualcosa di buono in questo paese, basta l’onestà e la buona volontà, decidete voi se è una rassicurazione o una minaccia”.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    123