Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Montemerano ospita il Giardino delle Esperidi

Nei giorni 1 e 2 giugno Montemerano ospita “Il giardino delle Esperidi”, la mostra mercato di piante e fiori in cui vivaisti si incontrano in fiera per esporre le bellezze della natura. Lunedì 1 giugno alle 10 inaugurazione della mostra, alle ore 11.30  e alle ore 15.30 lezione sull’orto sinergico, relatore ingegnere Carlo Gubbiotti. Alle 17.30 dimostrazione di volo dei rapaci, alle 19 aperitivo musicale e alle 22 chiusura mostra. Martedì 2 giugno apertura mostra alle 10, alle 11.30 e alle 15.30 altre due lezioni sull’orto sinergico. Alle 17 premiazione “Miglior allestimento” e alle 19 chiusura della mostra. “Il giardino delle Esperidi – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti - è un importante evento dedicato al mondo del vivaismo e della floricoltura con una mostra mercato di fiori e piante singolari e meravigliose. Lo scorso anno si è tenuta la prima edizione a Pitigliano e da subito ho offerto la disponibilità dell’amministrazione a organizzare delle tappe anche nel nostro territorio comunale. Questa edizione è stata possibile grazie alla disponibilità della pro loco di Montemerano, che si occupa di tutti gli aspetti logistici e dell’associazione organizzatrice. Abbiamo quindi fatto squadra e siamo riusciti a organizzare un’iniziativa di grande qualità per i nostri ospiti nel ponte di giugno”.

Via all’edizione 2015 di Explore Maremma Walking Festival

Dal 30 maggio al 7 giugno parte l’edizione 2015 di Explore Maremma Walking Festival, un evento alla scoperta della Maremma e di tutte le sue bellezze, organizzata dall’amministrazione comunale di Manciano. Si inizia il 30 maggio con “La città fantasma di Castro”, un’escursione facile, acheologico–naturalistica. Il 31 maggio cammino lungo il Fiora per arrivare all’eremo di Poggio Conte, tra misticismo e magiche cascate. 1 giugno escursione “Tra terra e acqua”, un percorso di media difficoltà, a tratti avventuroso, che porterà alla scoperta della storia, delle acque e della geologia del territorio con possibilità di balneazione. Il 2 giugno in programma un percorso di 4 ore tra“Pitigliano e Sovana, attraverso le antiche Vie Cave etrusche”; il 3 giugno un viaggio a ritroso, facile, tra cristianità e paganesimo, che si conclude tra imponenti rovine di età romana dal titolo “Il marchesato di San Martino sul Fiora”. Il 4 giugno “Ghiaccio Forte e Lambruscaie”, il percorso, semplice per tutti, inizia da una delle poche città etrusche ancora oggi visibili e ne attraversa tutta la sua estensione all’interno di quelle che furono le sue possenti mura di cinta. Il 5 giugno, in programma un’escursione storico-naturalistica dal titolo “Vitozza: l’insediamento rupestre medievale della Maremma e del centro Italia”. Sarà attraversato l’abitato di Vitozza con le sue 180 grotte scavate nel tufo, i ruderi dell’antica chiesa della città perduta, con le sue due rocche. Il 6 giugno escursione storico-naturalistica alle fortezze spagnole di Porto Ercole, adatta a tutti, anche ai bambini, dagli 8 anni in su. Il 7 giugno Explore Maremma Walking Festival si conclude con un percorso dal titolo“Saturnia e il Fiume Albegna”, dove la via Clodia è la protagonista dell’esplorazione. Inoltre, le escursioni, con esperte guide ambientali, sono gratuite e si svolgeranno anche alla fine dell’estate, nell’edizione che va dal 19 al 27 settembre. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero di telefono 320-9071566 e l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . “Explore Maremma Walking Festival – spiega l’assessore al Turismo, Giulio Detti - è un importante evento dedicato al mondo dell’escursionismo, ideato dal Comune di Manciano. Proponiamo itinerari nella Maremma toscana e laziale, con partenza nel comune di Manciano. Un modo originale per offrire un prodotto innovativo agli ospiti delle nostre strutture ricettive e per promuovere il turismo sostenibile. Invito sia le strutture a fare azioni di co-marketing, sia i mancianesi a partecipare, perché si può essere turisti anche nel proprio territorio”.

Cartoon Village parte da Montemerano

Sabato 23 maggio Montemerano è in festa con l’anteprima di Cartoon Village, il festival dedicato al mondo dei cartoni animati, dei fumetti, dei games e della fantasia che quest’anno si svolgerà dal 10 al 12 luglio a Manciano. Durante l’anteprima del festival più amato dai ragazzi, in piazza del Castello saranno esposti i lavori delle prime classi dell’istituto comprensivo Pietro Aldi di Manciano, che hanno aderito al progetto Cartoon School. Dalle ore 15 in poi il paese si popolerà di alcuni tra i migliori fumettisti, doppiatori e cantanti di sigle e poi ancora giochi, mostre, mercatino e spettacoli. “Aspettando Cartoon Village – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili, Andrea Teti - è parte di un progetto ampio e articolato che mette al centro la risorsa più importante su cui il nostro territorio deve e dovrà investire sempre di più: i giovani. L’attuale amministrazione lo sta facendo. La tappa di Montemerano, annoverato tra i borghi più belli d’Italia, rappresenta un successo sia dal punto di vista sociale, sia turistico. La collaborazione tra la Consulta dei Giovani e la pro loco di Montemarano, anch’essa composta in gran parte giovani, è straordinaria. Sono due realtà che da tempo svolgono un lavoro eccezionale nell’interesse collettivo con qualità e competenza. Abbiamo lavorato insieme, ci siamo incontrati, confrontati e siamo riusciti collaborare per un obiettivo condiviso, il bene di tutto il nostro territorio e dei cittadini e le cittadine che lo abitano. Oltre alla pro loco, ringrazio anche gli sponsor privati che sostengono il progetto, il loro contributo è molto importate, in quanto ci permette di migliorare la qualità della manifestazione. Al Cartoon Village, quest’anno, passa anche un messaggio importante a favore dei bambini con la campagna ‘La vita vale più di un capriccio, noi scegliamo di legarli per amore, quando porti tuo figlio in auto pensaci’. Un progetto riguardante la sicurezza dei bambini all’interno delle autovetture, che parte proprio da Montemerano e si sposterà successivamente nelle più importanti città italiane”. Si dice entusiasta per l’edizione 2015, il direttore artistico di Cartoon Village, Mirko Fabbreschi il quale spiega che “quella di quest’anno è un’esperienza che coinvolge il territorio a 360 gradi. Scuole, pro loco e Consulta dei giovani uniti per lavorare al meglio nella stessa direzione e la giornata di sabato ne sarà la riprova. L’anteprima del festival nasce con l’intento di creare un’atmosfera di attesa e festa in vista dell’evento di luglio”. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.cartoon-village.com.    

Prima guerra mondiale, Manciano celebra il centenario

L’amministrazione comunale di Manciano, in collaborazione con l’istituto “F. Zuccarelli” Iti chimici e liceo scientifico di Manciano, ha organizzato per sabato 23 maggio un incontro sulla Grande guerra, in occasione del centenario dell’ingresso dell’Italia nel conflitto mondiale. Un momento di riflessione, attraverso i documenti e le foto dell’epoca, sul significato del conflitto in ambito locale. L’appuntamento è previsto alle ore 10 al Monumento ai caduti, cui seguirà la deposizione di una corona e l’intervento del sindaco Marco Galli. Alle 10.30, nei locali del Giardino dell’Ospitalità (ex Asilo), i “BandIti”, compagnia “instabile” teatrale e musicale degli allievi dell’Iti, eseguiranno canti sulla e della Grande guerra, alternandoli a letture di testimonianze, lettere di soldati dal fronte e brani letterari sul conflitto mondiale. Nel corso della manifestazione interverranno l’assessore Daniele Pratesi e il professor Lucio Niccolai. Pratesi presenterà il lavoro di ricerca svolto nell’archivio comunale che ha permesso di rintracciare e recuperare decine di foto dei caduti mancianesi e un’ampia documentazione inedita sulla fase di progettazione per la realizzazione del Monumento, esposta all’interno della mostra fotografica che viene aperta per l’occasione sabato 23 e domenica 24 maggio. Il professor Niccolai presenterà “Guardare oltre. L’incontro con il confine”, una pubblicazione realizzata sulla base delle ricerche e del lavoro di documentazione svolto dagli allievi delle varie sedi dell’istituto “F. Zuccarelli”, nell’ambito del progetto “Festa della Toscana”, sulla memoria della Prima guerra mondiale nelle Colline del Fiora. Il volume, corredato da un cd con immagini a tema e canzoni interpretate dai BandIti, verrà distribuito gratuitamente ai presenti. Al termine della manifestazione, alle ore 12, nei locali delle ex Stanze, verrà inaugurata la mostra documentaria e fotografica “L’archivio ritrovato”, dedicata alla partecipazione mancianese alla Grande guerra e al progetto e realizzazione del Monumento ai caduti. La mostra, alla quale hanno collaborato Guido Gabrielli e Renzo Cappelletti, rimarrà aperta sabato 23 dalle 15 alle 19 e domenica 24 maggio dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.  

“La minoranza non è abituata ai successi di un’amministrazione: polemiche paradossali e senza fondamenti”

In merito alle dichiarazioni uscite questa mattina sulla stampa da parte del gruppo di minoranza Manciano Comune Aperto, il sindaco di Manciano Marco Galli e l’assessore al Bilancio Giulio Detti intendono chiarire le loro posizioni. “Nonostante le difficoltà – spiega il sindaco Galli - siamo riusciti a chiudere il bilancio senza aumentare nulla rispetto all’anno passato, facendo comunque fronte, a testa alta, ai 500mila euro di tagli imposti dal Governo. Rispetto all’avanzo di amministrazione, questo non ha nessun legame con l’imposta di soggiorno che anzi garantisce cifre certe per il turismo. Lasciamo fare alla minoranza la propria parte – conclude il sindaco – semmai dovrebbe essere la maggioranza a non dare adito a certe valutazioni rispetto alla spaccatura interna. Ribadisco comunque l’assenza giustificata dei consiglieri all’ultima assemblea”. Va sul tecnico l’assessore Detti il quale spiega che “parlare di una scarsa capacità gestionale per aver generato un avanzo di amministrazione non vincolato di 190mila euro su un bilancio di oltre 8 milioni è francamente paradossale. Faccio presente che si parla meno del 2% del totale del bilancio dell’ente; è quindi molto evidente rendersi conto come la programmazione sia stata, come sempre in questo triennio, eccellente. Semmai il grande elemento di virtuosità – continua Detti - è l’essere riusciti ad avere un avanzo totalmente spendibile in investimenti in opere pubbliche (strade e scuole), nonostante i vincoli imposti dal patto di stabilità. Questa sì, è una novità a cui la minoranza non è abituata. La correlazione fra avanzo di amministrazione e imposta di soggiorno è alquanto forzata ed errata, semmai, chi scrive i comunicati per conto della minoranza, dovrebbe rendersi conto che quest’anno è entrato a regime il nuovo sistema di contabilità dell’ente ed è grazie all’avanzo che si è riusciti, nonostante i tagli, a scongiurare aumenti tributari nel previsionale dl 2015. Sono francamente sorpreso dal fatto che si attribuisca così tanta centralità al mio ruolo nella politica mancianese. Pensavo di avere un profilo umile, ma li ringrazio di darmi così tanta importanza, la cosa mi lusinga. Secondo la minoranza – conclude Detti - sarei al tramonto della mia esperienza politica, ricordo loro che dopo il tramonto nel cielo brillano le stelle”.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    128