Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Dionisi: “Un problema personale mi ha tenuto lontano dal territorio comunale. A partire dalla prima settimana di febbraio sarò nuovamente operativo”

“Un problema di carattere strettamente personale mi ha tenuto lontano dal territorio comunale, a partire dalla prima settimana di febbraio sarò nuovamente operativo. Pur nel rispetto della riservatezza dovuta in questi casi, il sindaco Galli, i membri della Giunta e l’ufficio di riferimento sono stati informati e hanno con diligenza e rispetto gestito le problematiche legate alla mia assenza, in merito alle deleghe ricevute, poco prima di quanto accaduto alla mia persona”. L’assessore alla Pubblica istruzione, alle Politiche sociali e rapporti con le frazioni del Comune di Manciano, Fiorenzo Dionisi replica alle critiche mosse dall’ex assessore Andrea Teti, apparse sulla stampa locale. “Spero di poter recuperare il tempo perso – continua Dionisi - rispetto ai piani di lavoro che avevo intenzione di realizzare con riferimento alle deleghe ricevute dal sindaco. In particolare l’incontro programmato con l’assessore che mi ha preceduto, Andrea Teti, per una verifica della progettazione già avviata e per nuove iniziative in un settore come quello del sociale in forte sofferenza. In merito alla delega alla Pubblica istruzione, la dirigente scolastica Anna Maria Carbone, a conoscenza della mia assenza, sarà contattata nelle prossime settimane, per affrontare le necessità relative al distretto scolastico di riferimento. Per quanto riguarda i giudizi da parte del ‘giovane’ consigliere comunale Teti – commenta Dionisi - sono consapevole che come rappresentante delle istituzioni debbo accettare le critiche, anzi sono necessarie e stimolanti, ma quando sono fatte sulla sostanza delle cose. Non mi sembra invece corretto affermare, come Teti ha fatto: ‘…non basta fare un giro per le frazioni e incontrare i comitati, questa sembra più una mossa politica e di facciata, più che una iniziativa concreta’. Nella mia vita non ho mai utilizzato il mio impegno nella vita pubblica per trarne dei vantaggi personali nella carriera politica, perché tutto questo non mi appartiene eticamente. Per me l’impegno di amministratore è concepito esclusivamente come servizio. Appena rientro – conclude Dionisi - contatterò l’ex assessore Teti per approfondire insieme i progetti che già sono in corso, sperando che questa mia assenza, inevitabile, non abbia creato problemi incontrastabili”. 

Presidente Tomassoli: “Abbiamo fatto sentire meno sole le persone in difficoltà. Grazie a tutti i volontari”

La presidente della Consulta per il sociale di Manciano, Cinzia Tomassoli, tira le somme dell’anno appena passato, facendo un bilancio delle attività organizzate e degli obiettivi raggiunti e anticipa il programma delle iniziative per il 2017. “Le feste natalizie sono finite - spiega la presidente della Consulta per il Sociale, Cinzia Tomassoli - e il mio ringraziamento va a quelle associazioni e persone che nei giorni di festa ci hanno aiutati a far sentire meno sole le persone in difficoltà. Soprattutto, il mio grazie va al Consiglio direttivo della sezione soci della Coop amiatina e al suo presidente Ivaldo Contini che oltre a proseguire la collaborazione per il progetto ‘Mensa solidale’, realizzato con l’Avis Manciano e con il Comune di Manciano per la raccolta e la redistribuzione dei prodotti alimentari non vendibili, ci ha offerto una quantità di prodotti di prima necessità equivalente alla spesa per cinque famiglie. Durante l’evento del villaggio di Natale, la Consulta per il sociale era presente con l’apertura dell’ex biblioteca e ha esposto i lavori realizzati dalla residenza sanitaria assistenziale La Cupolina, del gruppo gli “Interessanti”, composto dagli utenti del centro diurno di salute mentale, il centro Delfino e l’associazione Aurora Onlus. Ringrazio le persone che sono venute a visitarci, la presidente della Consulta Giovani Beatrice Lombardi che mi ha aiutata nell’allestimento della stanza e Nidia Cesarini che si è resa disponibile e mi ha aiutata nell’apertura pomeridiana della stanza per tutti i giorni della festa. Abbiamo presentato, in collaborazione con la Consulta Giovani, la programmazione per il 2017 relativa alle attività del centro di aggregazione ‘La Pesa’ e a breve informeremo i cittadini, tramite volantinaggio, dei corsi che inizieranno a febbraio: come quello di ceramica, fumetti, pittura e ricamo. Speriamo che anche grazie alle proposte avanzate dai cittadini potremmo implementare le attività del centro che è aperto a tutti”. 

L’importanza dei piccoli centri: presentazione dell’ultimo volume di “Testimonianze”

Sabato 21 gennaio, alle ore 17, nella sala del Consiglio comunale di Manciano, secondo appuntamento promosso dall’amministrazione comunale, dal titolo “L’importanza dei piccoli centri”, facente parte del ciclo di incontri “I luoghi e le loro culture”. In questa occasione, sarà presentato il fascicolo speciale della rivista fiorentina “Testimonianze”, fondata da Ernesto Balducci, dedicato all’Italia dei piccoli centri e contenente anche un articolo del mancianese Lucio Niccolai intitolato “Paesi d’Amiata e di Maremma”. L’articolo parla della scelta di vivere in un piccolo centro come Manciano, considerato un luogo di confine tra aree attratte dalle lusinghe della geotermia, del turismo, un luogo dove è ancora possibile costruire progetti di salvaguardia ambientale e di valorizzazione delle produzioni tipiche, di tradizioni locali e di cultura come volano di un turismo senza fretta e di basso impatto ambientale. L’incontro sarà introdotto da Severino Saccardi, direttore di “Testimonianze” che illustrerà i contenuti di questo importante volume che tratta, con il contributo di numerosi saggi di esperti locali, storici ed antropologi tra i quali Pietro Clemente, Fabio Detti e Tomaso Montanari, il tema dei piccoli centri e il valore e il significato di questa “Italia minore” nella età della globalizzazione.  Interverranno l’editorialista de Il Manifesto, Aldo Carra, l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano Giulio Detti che parlerà delle scelte politiche e amministrative, delle iniziative e dei progetti realizzati in questi anni e finalizzati alla valorizzazione delle peculiarità e delle potenzialità di un piccolo centro tipo come Manciano e Lucio Niccolai, approfondirà alcuni dei temi trattati nell’articolo pubblicato da “Testimonianze”. L’iniziativa vedrà la partecipazione del gruppo musicale mancianese “I badilanti” che proporrà brani scelti dal repertorio maremmano. Al termine dell’incontro è previsto un momento conviviale.

Servizio Alert System

 alert system

Attivato servizio di Alert
AlertSystem è un importante servizio di informazione telefonica con cui verranno comunicate notizie riguardanti eventuali rischi di allerta meteo, sospensione di servizi, interruzioni strade, chiusure scuole, ecc., ma anche notizie utili di interesse generale riguardanti le diverse iniziative del Comune.

Se intende pertanto essere raggiunto da questi messaggi anche sul suo cellulare o su altri numeri di rete fissa non presenti nell’elenco telefonico può iscriversi compilando l'apposito modulo che si aprirà cliccando sull’link ALERT SYSTEM .

Alert System Comune di Manciano

 

Canto popolare in Maremma

Un’importante iniziativa culturale in programma a Manciano sabato 14 gennaio, dalle ore 17, nella sala del consiglio comunale sul canto popolare in Maremma e sulle tradizioni popolari di Manciano. Un incontro promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Museo delle tradizioni popolari di Canepina in provincia di Viterbo, la rivista “Testimonianze” e la locale sezione Anpi, inserito nel ciclo “I luoghi e le loro culture” che vedrà impegnato il Comune anche sabato 21 gennaio con la conferenza “L’importanza dei piccoli centri”. Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti, interverrà Quirino Galli, direttore del Museo di Canepina, che parlerà dell’esperienza dei convegni annuali dedicati alle tradizioni popolari, con particolare riferimento al tema del canto popolare che è stato l’argomento trattato nel quattordicesimo incontro di “Tra Arno e Tevere” di Canepina del settembre 2016. Corrado Barontini, invece, portavoce del Coro degli Etruschi ed esponente dell’archivio delle Tradizioni popolari di Grosseto, tratterà il tema del canto popolare in Maremma e delle tradizioni di Manciano ricordando Alfio Cavoli e Lilio Niccolai e le loro ricerche nel settore delle tradizioni musicali nel mancianese. Per l’occasione, l’esperto presenterà una lettera inedita di Alfio Cavoli del 1985, contenente la trascrizione di un brano del musicista mancianese Belisario Baggiani dal titolo “Valzer del bicchieretto”. Al termine degli interventi, il gruppo mancianese “I Badilanti” (Mariangela, Daniele e Francesco alle voci, Natalio, chitarra e voce, Lucio e Federico, chitarre) presenterà una decina di brani scelti dal repertorio maremmano. Le conclusioni sono affidate a Piero Arcangeli, etnomusicologo e compositore. Al termine dell’incontro, verrà offerto ai presenti un piccolo rinfresco. “Quello di sabato – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti - sarà un appuntamento importante per Manciano in cui saranno analizzati i punti salienti per lo sviluppo sostenibile dei nostri borghi. Ringrazio Anpi, Testimonianze e Lucio Niccolai per aver organizzato assieme all’assessorato alla Cultura questo interessante pomeriggio”.  

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    113