Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

L’importanza dei piccoli centri: presentazione dell’ultimo volume di “Testimonianze”

Sabato 21 gennaio, alle ore 17, nella sala del Consiglio comunale di Manciano, secondo appuntamento promosso dall’amministrazione comunale, dal titolo “L’importanza dei piccoli centri”, facente parte del ciclo di incontri “I luoghi e le loro culture”. In questa occasione, sarà presentato il fascicolo speciale della rivista fiorentina “Testimonianze”, fondata da Ernesto Balducci, dedicato all’Italia dei piccoli centri e contenente anche un articolo del mancianese Lucio Niccolai intitolato “Paesi d’Amiata e di Maremma”. L’articolo parla della scelta di vivere in un piccolo centro come Manciano, considerato un luogo di confine tra aree attratte dalle lusinghe della geotermia, del turismo, un luogo dove è ancora possibile costruire progetti di salvaguardia ambientale e di valorizzazione delle produzioni tipiche, di tradizioni locali e di cultura come volano di un turismo senza fretta e di basso impatto ambientale. L’incontro sarà introdotto da Severino Saccardi, direttore di “Testimonianze” che illustrerà i contenuti di questo importante volume che tratta, con il contributo di numerosi saggi di esperti locali, storici ed antropologi tra i quali Pietro Clemente, Fabio Detti e Tomaso Montanari, il tema dei piccoli centri e il valore e il significato di questa “Italia minore” nella età della globalizzazione.  Interverranno l’editorialista de Il Manifesto, Aldo Carra, l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano Giulio Detti che parlerà delle scelte politiche e amministrative, delle iniziative e dei progetti realizzati in questi anni e finalizzati alla valorizzazione delle peculiarità e delle potenzialità di un piccolo centro tipo come Manciano e Lucio Niccolai, approfondirà alcuni dei temi trattati nell’articolo pubblicato da “Testimonianze”. L’iniziativa vedrà la partecipazione del gruppo musicale mancianese “I badilanti” che proporrà brani scelti dal repertorio maremmano. Al termine dell’incontro è previsto un momento conviviale.

Canto popolare in Maremma

Un’importante iniziativa culturale in programma a Manciano sabato 14 gennaio, dalle ore 17, nella sala del consiglio comunale sul canto popolare in Maremma e sulle tradizioni popolari di Manciano. Un incontro promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Museo delle tradizioni popolari di Canepina in provincia di Viterbo, la rivista “Testimonianze” e la locale sezione Anpi, inserito nel ciclo “I luoghi e le loro culture” che vedrà impegnato il Comune anche sabato 21 gennaio con la conferenza “L’importanza dei piccoli centri”. Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti, interverrà Quirino Galli, direttore del Museo di Canepina, che parlerà dell’esperienza dei convegni annuali dedicati alle tradizioni popolari, con particolare riferimento al tema del canto popolare che è stato l’argomento trattato nel quattordicesimo incontro di “Tra Arno e Tevere” di Canepina del settembre 2016. Corrado Barontini, invece, portavoce del Coro degli Etruschi ed esponente dell’archivio delle Tradizioni popolari di Grosseto, tratterà il tema del canto popolare in Maremma e delle tradizioni di Manciano ricordando Alfio Cavoli e Lilio Niccolai e le loro ricerche nel settore delle tradizioni musicali nel mancianese. Per l’occasione, l’esperto presenterà una lettera inedita di Alfio Cavoli del 1985, contenente la trascrizione di un brano del musicista mancianese Belisario Baggiani dal titolo “Valzer del bicchieretto”. Al termine degli interventi, il gruppo mancianese “I Badilanti” (Mariangela, Daniele e Francesco alle voci, Natalio, chitarra e voce, Lucio e Federico, chitarre) presenterà una decina di brani scelti dal repertorio maremmano. Le conclusioni sono affidate a Piero Arcangeli, etnomusicologo e compositore. Al termine dell’incontro, verrà offerto ai presenti un piccolo rinfresco. “Quello di sabato – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti - sarà un appuntamento importante per Manciano in cui saranno analizzati i punti salienti per lo sviluppo sostenibile dei nostri borghi. Ringrazio Anpi, Testimonianze e Lucio Niccolai per aver organizzato assieme all’assessorato alla Cultura questo interessante pomeriggio”.  

Dionisi: “Mesi di lavoro intensi e proficui. Il mio impegno sarà costante fino alla fine”

“La mia entrata in Consiglio comunale è stata improvvisa e inaspettata da parte mia e pertanto, da subito, ho cercato di capire, supportato dal sindaco Marco Galli e dalla Giunta in carica, cosa era stato fatto e cosa c’era ancora di significativo da realizzare. Le priorità su cui concentrarci e lavorare sono state l’approvazione del piano operativo, l’approvazione del bilancio di previsione 2017 e il recupero dei rapporti con le frazioni”. Queste le dichiarazioni dell’assessore alla Pubblica istruzione, alle Politiche sociali e ai Rapporti con le frazioni del Comune di Manciano, Fiorenzo Dionisi. “I dati, ad oggi, - continua - dicono che due priorità sono state realizzate (piano operativo e bilancio di previsione), e le problematiche principali con i cittadini delle frazioni sono state affrontate con incontri sul posto e con la soluzione o progetti di soluzione per alcune di esse. Per esigenze da entrambi le parti, per alcune frazioni, gli incontri si faranno durante il 2017. Al fine di rafforzare questo rapporto, da un mese il sindaco Galli, mi ha conferito la delega per il seguimento puntuale dei territori. Non nascondo che sono stati mesi di fatica, prima per conoscere bene la macchina amministrativa, intere giornate passate al palazzo comunale, poi successivamente, per portare a definizione diversi progetti, sia per oggettive difficoltà burocratiche che per i molteplici impegni da parte degli uffici. Devo però riconoscere che abbiamo dei dipendenti responsabili, che hanno fatto tutto il possibile per portare a termine tutti i progetti. Grazie a loro, i nostri concittadini potranno già dall’anno nuovo trovare risposte positive alle loro necessità. Del loro concreto impegno un grazie sincero da parte mia. Voglio ancora una volta ringraziare il sindaco di Manciano Marco Galli per la fiducia accordata con la nomina di assessore e la Giunta che già da consigliere è stata collaborativa e soprattutto mi ha aiutato a conoscere bene i meccanismi decisionali. Ora rimangono altri cinque mesi di lavoro per realizzare ciò che abbiamo approvato. Il mio impegno sarà costante fino alla fine, questo è il mandato ricevuto dai miei concittadini”. 

I cittadini entrano in Comune 7 giorni su 7, 24 ore su 24

Sono attivi i nuovi servizi telematici del Comune di Manciano grazie ai quali è possibile comunicare con gli uffici comunali attraverso una semplice registrazione. La comunicazione del nuovo servizio è già avvenuta attraverso una lettera inviata a tutti i cittadini. Registrandosi al sito https://www.halleyweb.com/c053014/po/po_login.php oppure cliccando sul link presente nel sito istituzionale del Comune www.comune.manciano.gr.it, nello spazio “E-GOV”, ogni cittadino potrà accedere a un’area riservata, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, attraverso cui usufruire di alcuni servizi tra cui la visione dei propri dati anagrafici, la stampa delle autocertificazioni, l’indagine della propria posizione tributaria come Imu, Ici, Tasi, Tari e la ricerca della propria scheda contribuente. Dopo la registrazione al sito, saranno necessari alcuni giorni per l’attivazione dell’utenza. Inoltre, l’E-Gov è in continua evoluzione con l’implementazione a breve di nuovi servizi (cimiteriale, scolastici etc…). Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo 0564-625337 e gli indirizzi email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. e This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . “In un territorio vasto come quello del nostro comune – commenta il sindaco di Manciano Marco Galli - garantire la massima accessibilità ai servizi è un obiettivo importante. Per questo motivo abbiamo attivato il servizio di E-Government che consente al cittadino di aprire le porte del Comune al fine di interagire con esso per espletare pratiche e prestazioni”. “Con l’attivazione dell’E-Gov – spiega l’assessore al Bilancio, Giulio Detti - i cittadini potranno prendere visione della propria posizione tributaria per verificare dichiarazioni e versamenti e stampare auto certificazioni. Il servizio essendo fornito tramite il sito web dell’ente è attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24, inoltre attraverso i punti di accesso ‘Ecco Fatto’, come quello di San Martino, viene garantita la massima accessibilità distribuita sul territorio, iniziando un importante percorso nell’ottica della semplificazione e sburocratizzazione dei procedimenti amministrativi”. “Esprimo grande soddisfazione per l’attivazione dei servizi E-Gov – conclude il sindaco Galli -  che ci permettono di essere più vicini ai nostri cittadini. Il processo inizia con i servizi tributari ma il sistema è strutturato in modo che si possa estendere anche ad altri settori della macchina amministrativa comunale”.

 

Solidarietà al Villaggio di Natale

Quello appena trascorso è stato un weekend all’insegna dei grandi numeri durante la prima edizione del Villaggio di Natale a Manciano. Non solo per l’affluenza ma anche per i soldi che sono stati raccolti che saranno destinati alle popolazioni colpite dal terremoto. Solamente il 17 e il 18 dicembre sono stati fatti mille e 100 biglietti. Numeri importanti se sommati a quelli del weekend dell’8 dicembre: oltre 4.500 ingressi totali. Cifre ancora più importanti sono quelle raccolte per aiutare i terremotati. Il gruppo scout Manciano 1 dell’Agesci, coordinato da Carmelo Randello, ha messo insieme 750 euro. I ragazzi scout hanno preparato dei dolci dalle ricette tipiche maremmane che sono stati venduti durante il Villaggio mentre Maria Pani, insieme ad altri volontari, hanno organizzato la vendita di pacchi enogastronomici forniti da un produttore umbro per le famiglie terremotate. “Al Villaggio di Natale – parla l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti – la solidarietà è stata la vera protagonista. Un aiuto a tutte quelle famiglie che si trovano in difficoltà a causa del terremoto che ha distrutto le loro abitazioni. Ringrazio i volontari che si sono mobilitati per la raccolta di fondi e per aver messo in moto una macchina perfetta per aiutare gli sfollati. Oltre 4.500 ingressi totali per questa prima edizione della manifestazione dell’anno ed è straordinario sentire che tutti parlano di Manciano e della sua Rocca: il 24 dicembre si riparte alle 14.30”.

Subcategories

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Article Count:
    112