Pubblicazioni matrimoniali

Il matrimonio, sia civile che religioso, deve essere preceduto dalla richiesta di pubblicazione fatta all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno degli sposi.

I documenti necessari vengono acquisiti direttamente dall'Ufficio, esclusa la richiesta del Parroco o del ministro di Culto, se si tratta di matrimonio religioso, che dovrà essere presentata dagli interessati ed il “nulla osta”.

 

Per i cittadini stranieri e per tutti i casi particolari, occorre rivolgersi direttamente all'Ufficio Matrimoni.

 

La pubblicazione rimane in affissione per otto giorni consecutivi. Nel caso in cui il matrimonio non venga celebrato nei 180 giorni successivi, la pubblicazione si considera come non avvenuta.

Al momento della celebrazione del matrimonio, sia civile che religioso, gli sposi potranno scegliere il regime patrimoniale della famiglia (separazione o comunione dei beni).